+39 0823 798054

Domande Frequenti (Faq)

Selezionare una delle domande per scoprire la sua risposta.

Domande Frequenti 

Bordo Sfioratore o Skimmer ?

Molto dipende dai gusti personali e dalle scelte estetiche e di design. La differenza è squisitamente tecnica e risiede nel sistema di ricircolo dell’acqua, la resa estetica è completamente differente. 

La piscina tipo Skimmer, semplice e funzionale, ha un sistema di ricircolo dell’acqua basato sugli skimmers, piccole aperture nelle pareti da dove l’acqua viene aspirata, inviata ai filtri e immessa nuovamente in vasca tramite le bocchette dopo essere stata purificata. 

La piscina con Bordo Sfioratore assicura una filtrazione accurata e consente di ottenere un “Effetto specchio” che si integra perfettamente nel contesto circostante. L’acqua tracima nei canali laterali e viene convogliata alla vasca di compenso; da qui viene aspirata dai filtri, purificata ed immessa nuovamente in vasca attraverso le bocchette.

 

Come mai l'acqua in una piscina appena riempita diventa rossa, verdastra, marrone o nera al primo trattamento con cloro?


DIAGNOSI

La causa è la presenza di ferro o manganese o rame nell’acqua, che vengono ossidati dal cloro e precipitano depositandosi su fondo, pareti e accessori in vasca.

RIMEDI

Effettuare una clorazione d’urto con CLOR 56 GRANULI - Impostare la filtrazione in modalità manuale fino a quando l’acqua non si schiarisce - Effettuare un lavaggio in controcorrente del filtro ogni 12 ore di funzionamento - Eliminare il sedimento precipitato con la scopa aspirante e/o il pulitore automatico Prima che l’acqua torni limpida potrebbe occorrere qualche giorno; per accelerare il processo di purificazione dell’acqua si può utilizzare CLARFLOC o FLOCCULANTE TAB (flocculante) da impiegare secondo le istruzioni specifiche. In occasione di rabbocchi consistenti per evitare il ripetersi del problema conviene miscelare nell’acqua da immettere in vasca del METAL COMPLEX per evitare la precipitazione dei metalli pesanti disciolti in acqua.

PRODOTTI UTILIZZATI

  • CLOR 56 GRANULI: (Sodio dicloroisocianurato) Cloro granulare adatto per clorazione d’urto e preparazione di miscele per centraline di dosaggio automatiche
  • CLARFLOC: Flocculante liquido e coadiuvante di filtrazione in pastiglie per aumentare la capacitĂ  filtrante della sabbia ed ottenere una migliore trasparenza dell’acqua
  • FLOCCULANTE TAB: Flocculante in pastiglie e coadiuvante di filtrazione consigliato per aumentare la capacitĂ  filtrante della sabbia ed ottenere una migliore trasparenza dell’acqua
  • METAL COMPLEX: Sequestrante che evita la precipitazione di metalli pesanti in acque clorate

C’è un forte odore di cloro e il bagnante sente irritazione agli occhi?


DIAGNOSI

Il forte odore di cloro indica presenza di Clorammine (cloro combinato) che vanno eliminate con una clorazione d’urto o con un ricambio parziale d’acqua. In queste condizioni, solitamente, c’è poco Cloro libero in acqua ed anche l’azione disinfettante si riduce ed è opportuno riportare il valore del Cloro Libero intorno a 1,2/1,4 ppm (parti per milione). Il bruciore e l’irritazione degli occhi è dovuto a valori del pH lontani dal 7,2 (pH ideale per una piscina) e non alla eccessiva presenza di Cloro come generalmente si crede.

RIMEDI

Regolare il pH fino a stabilizzarlo a valori vicini al 7,2 miscelando in acqua DRYMINUS o DRYPLUS. Effettuare una clorazione d’urto e/o effettuare un ricambio parziale dell’acqua per ridurre la concentrazione delle clorammine e di altri inquinanti immettendo in vasca CLOR 56 granuli Stabilizzare il valore del Cloro Libero intorno a 1,2/1,4 ppm (parti per milione) utilizzando il pastiglie di CLOR 90/200 TAB O CLOR 90/500 TAB.

PRODOTTI UTILIZZATI

  • DRYMINUS: Correttore Acido di pH serve ridurre il valore del pH in vasca
  • DRYPLUS: Correttore Basico del pH serve ad aumentare il valore del pH in vasca
  • CLOR 90/200 TAB: (Acido tricloroisocinurico) Pastiglie di Cloro da 200 g a lenta solubilitĂ  per mantenere costante il valore del Cloro in vasca
  • CLOR 90/500 TAB: (Acido tricloroisocinurico) Pastiglie di Cloro da 500 g a lenta solubilitĂ  per mantenere costante il valore del Cloro in vasca

Depositi grigi o bruni su tutta la superficie della piscina, molto visibili sulla parte immersa della scala e a vasca vuota?


DIAGNOSI

I depositi grigio/scuri o le opacità del telo indicano la presenza di formazioni calcaree sul telo e sugli accessori in vasca sui cui prolificano alghe e batteri 

RIMEDI

Rimuovere i depositi di calcare applicando CALCARFREE e poi sfregando energicamente le parti interessate. Verificare la compattezza della sabbia ed effettuare un lavaggio acido dello stesso con CALCARFREE Regolare il pH fino a stabilizzarlo a valori vicini al 7,2 miscelando in acqua DRYMINUS o DRYPLUS. 

In presenza di acqua molto dure se si effettuano rabbocchi consistenti per evitare il ripetersi del problema conviene miscelare nell’acqua immessa CALCIUM COMPLEX un prodotto che evita la sedimentazione del Calcare sul telo e sugli accessori in vasca. 

PRODOTTI UTILIZZATI

  • CALCAR FREE: Disincrostante per la rimozione di depositi calcarei e pulizia generale della piscina.
  • DRYMINUS: Correttore Acido di pH serve ridurre il valore del pH in vasca
  • DRYPLUS: Correttore Basico del pH serve ad aumentare il valore del pH in vasca.
  • CALCIUM COMPLEX: Sequestrante calcio per evitare la formazione di depositi e sedimentazioni calcaree

Acqua non trasparente, quasi torbida!


DIAGNOSI

Le possibili cause di una situazione di torbiditĂ  possono essere essenzialmente due:

  1. La filtrazione è insufficiente o inefficiente ed il filtro non riesce a trattenere tutte le impurità presenti in vasca.
  2. Il quantitativo di Cloro libero in vasca è troppo basso e non riesce a contrastare tutti gli inquinanti

RIMEDI

Verificare lo stato di compattezza del materiale filtrante, molto probabilmente la sabbia ha fatto massa compattandosi e non effettua più efficacemente l’azione filtrante cui è preposta. In questo caso occorre contattare un Tecnico per provare a ripristinare la funzionalità del filtro.  Se il materiale filtrante è friabile, il filtro svolge la sua funzione e si può risolvere la criticità immettendo CLARFLOC o FLOCCULANTE TAB prodotti flocculanti che coadiuvano e potenziano l’azione filtrante della sabbia.  E’ opportuno impostare l’impianto di filtrazione in modalità manuale lasciandolo funzionare fino ad ottenere un’acqua perfettamente cristallina.   Regolare il pH fino a stabilizzarlo a valori vicini al 7,2 miscelando in acqua DRYMINUS o DRYPLUS.  Effettuare una clorazione d’urto per ridurre la concentrazione delle clorammine e di altri inquinanti immettendo in vasca CLOR 56 granuli Stabilizzare il valore del Cloro Libero intorno a 1,2/1,4 ppm (parti per milione) utilizzando il pastiglie di CLOR 90/200 TAB O CLOR 90/500 TAB.

PRODOTTI UTILIZZATI

  • CLARFLOC: Flocculante liquido e coadiuvante di filtrazione in pastiglie per aumentare la capacitĂ  filtrante della sabbia ed ottenere una migliore trasparenza dell’acqua.
  • FLOCCULANTE TAB: Flocculante in pastiglie e coadiuvante di filtrazione in pastiglie per aumentare la capacitĂ  filtrante della sabbia ed ottenere una migliore trasparenza dell’acqua.
  • CLOR 56 GRANULI: (Sodio dicloroisocianurato) Cloro granulare adatto per clorazione d’urto e preparazione di miscele per centraline di dosaggio automatiche.
  • DRYMINUS: Correttore Acido di pH serve ridurre il valore del pH in vasca.
  • DRYPLUS: Correttore Basico del pH serve ad aumentare il valore del pH in vasca CLOR 90/200 TAB: (Acido tricloroisocinurico) Pastiglie di Cloro da 200 g a lenta solubilitĂ  per mantenere costante il valore del Cloro in vasca.
  • CLOR 90/500 TAB: (Acido tricloroisocinurico) Pastiglie di Cloro da 500 g a lenta solubilitĂ  per mantenere costante il valore del Cloro in vasca.

La pompa del filtro non si mette in moto?


DIAGNOSI

Possibile mancanza di tensione nell’abitazione e/o interruttore generale del quadro elettrico della piscina aperto (spento) e/o timer in posizione di riposo. Guasto Se c’e’ tensione si può trattare di un guasto all’impianto elettrico o all’elettropompa a servizio dell’impianto di filtrazione. 

RIMEDI

Verificare l’interruttore generale e/o regolare il timer perché si accenda. Fatte queste operazioni se l’elettropompa è opportuno isolare il quadro elettrico della piscina (togliere la tensione) e contattare un Tecnico per verificare il guasto all’impianto elettrico o all’elettropompa e far effettuare la riparazione.

Iscriviti alla newsletter

Copyright © 2013 Pubblicenter.it. All rights reserved S.I.C.I. S.r.l. - P.Iva: 01484460611

Scroll to top